Riqualificazione illuminazione pubblica, il Sindaco Calati: “Verifiche tecniche evidenziano una situazione disastrosa, eredità di anni di mancati interventi strutturali”

Procede il piano di riqualificazione dell’illuminazione pubblica grazie alla collaborazione con Citelum, il nuovo gestore della rete cittadina, ma le difficoltà non mancano. Sono stati svolti sopralluoghi e verifiche tecniche sulle aree oggetto di molteplici segnalazioni e dove permangono criticità sugli impianti di illuminazione, a seguito di questo possiamo dire che la situazione ereditata è semplicemente disastrosa – ha affermato il Sindaco di Magenta, Chiara Calati, spiegando che – Da novembre, data di inizio del nuovo contratto, ad oggi si contano 210 segnalazioni di guasti e richieste di intervento, non per tutti però è stato possibile risolvere il problema intervenendo sul corpo illuminante, per circa il 40% dei guasti è infatti necessario un intervento più strutturale su quadri e linee elettriche – ha proseguito il primo cittadino – Gli uffici comunali, i nostri tecnici e quelli del nuovo gestore sono già al lavoro e hanno individuato sei macroaree (la zona di via Aspromonte, la zona di via Verdi, via Isonzo, la zona di via Fanti e del cimitero, piazza Kennedy e la zona tra via Cavour, via Nigra, l’ospedale e la caserma dei Vigili del fuoco) dove i guasti sono di maggiore portata. Inoltre, sono state rilevate criticità su altri impianti (tra questi via Casati, via Magna, via Maddalena di Canossa, piazza Parmigiani e piazza Mercato) sui quali da anni si interviene solo in maniera superficiale senza risolvere il problema alla fonte e questo comporta saltuarie interruzioni dell’illuminazione pubblica. È davvero una situazione disastrosa quella che abbiamo trovato – ha ribadito il Sindaco Calati – Dopo il lavoro di mappatura delle criticità presenti siamo pronti per definire il piano di interventi di ripristino e riqualificazione dell’illuminazione pubblica, questa volta però non ci limiteremo a cambiare qualche lampadina, lavoreremo affinché si realizzi un’efficace riqualificazione della rete di illuminazione pubblica per restituire alla città un impianto funzionante, che abbatta consumi e costi per i cittadini e che sia efficiente e green. Doverose le scuse alla cittadinanza per i disservizi evidenziati e sui quali si sta lavorando con il massimo impegno”, ha concluso il Sindaco Calati.