Denuncia di nascita

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :

DENUNCIA DI NASCITA
  • entro 3 giorni al Direttore sanitario della struttura dove è avvenuta la nascita
oppure
  • entro 10 giorni all´ufficio di Stato Civile del Comune di nascita o di residenza della madre.
In entrambi i casi la dichiarazione è resa da uno solo dei genitori, o loro delegato, se coniugati; personalmente da entrambi i genitori se non coniugati;  purche’ abbiano compiuto il 16° anno d’eta’.
DOCUMENTI DA PRESENTARE:
1) attestazione di nascita rilasciata dall´ostetrica o dal medico che ha assistito al parto;
2) documento di identità del o dei dichiaranti.

 

RICONOSCIMENTO DI UN FIGLIO DOPO LA NASCITA
La pratica viene avviata direttamente dal cittadino che intende riconoscere un figlio.
L´ufficio di Stato Civile acquisisce la documentazione occorrente.
Nel caso di riconoscimento di persona minorenne:
  1. se il bambino è minore di 14 anni è necessaria la dichiarazione di assenso dell´altro genitore che ha già riconosciuto il figlio;
  2. se il minore ha un´età compresa tra i 14 e 18 anni, è necessaria la dichiarazione di assenso del minore stesso.
In caso di riconoscimento paterno , il Tribunale minorile attribuisce il  cognome e l´ufficio di Stato Civile effettua le necessarie comunicazioni di variazione all´Anagrafe.
Nel caso di riconoscimento di persona maggiorenne è necessaria la dichiarazione di assenso dell´interessato, il quale puo’ decidere sul mantenimento o meno del proprio cognome
Per il riconoscimento dei figli da parte di un genitore non italiano la documentazione necessaria viene fornita dal Consolato di competenza.
ADOZIONE
Le adozioni sono normalmente trascritte d´ufficio su trasmissione del tribunale di competenza.
In caso di adozione avvenuta all´estero è obbligo dei genitori adottivi presentare direttamente la documentazione per regolarizzare l´evento.
Per informazioni e chiarimenti rivolgersi all´Ufficio di Stato Civile.
NON CI SONO COSTI DA SOSTENERE