Stato civile

  • Orario
Giorno Mattina Pomeriggio
Lunedì 09:00 - 12:30
Martedì 09:00 - 12:30 15:30 - 17:30
Mercoledì 09:00 - 12:30
Giovedì 09:00 - 12:30 15:30 - 17:30
Venerdì 09:00 - 12:30
Sabato 09:00 - 12:00
Domenica Chiuso Chiuso

AVVISO IMPORTANTE

Modalità di accesso per il periodo compreso tra il 15 giugno e il 31 luglio 2020

Le nuove disposizioni di apertura degli Sportelli Demografici in vigore dal 15/06/2020 al 31/07/2020 sono le seguenti:

Stato Civile

Per l’Ufficio di Stato Civile: solo su appuntamento contattando i numeri 02/9735290 o all’indirizzo mail:  stato.civile@comunedimagenta.it.

L’Ufficio Stato Civile sarà aperto al pubblico senza appuntamento, con ingressi contingentati, tutti i giorni (anche sabato dalle ore 09.00 alle ore 12.00) esclusivamente per le denunce di nascita e di morte.

Anagrafe
aperture solo nei giorni feriali – escluso il sabato:
dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30 – martedì e giovedì dalla 15.30 alle 17.30.
Ingresso contingentato con presenza contemporanea di due persone al massimo, privilegiando l’ingresso su appuntamento.

pratiche di residenza: occorre inviare domanda telematica all’indirizzo anagrafe@comunedimagenta.it, o in caso non sia possibile, consegnarla allo Sportello Anagrafe.

carte d’identità: è necessario prendere appuntamento contattando i numeri 02/9735.281 – 282 – 283 – 289.

Certificati: È possibile accedere alla certificazione on line dei Servizi Demografici del Comune di Magenta attraverso il link https://magenta.comune-online.it/
Per le certificazioni anagrafiche l’archivio è informatizzato a partire dall’anno 1984.
La certificazione di Stato Civile (certificati di nascita, matrimonio, morte) è on line per gli atti formati nel Comune di Magenta e presenti nell’archivio dello Stato Civile con le seguenti specifiche:
atti nascita maschi dal 1983;
atti nascita femmine dal 1988;
atti di matrimonio e morte dal 1991.
In alternativa su appuntamento contattando i numeri 02 9735.281-282-283-289

***************************************
Dall´ufficio di Stato Civile vengono registrati tutti gli eventi che si verificano sul territorio comunale (o che si verificano altrove, ma che si riferiscono a cittadini residenti nel Comune) e sono tenuti i registri e rilasciati i relativi certificati di:
  1. Nascita: permette di documentare la nascita di una persona fornendone nome, cognome, luogo e data. Rilascio certificato: bisogna presentarsi presso l´Ufficio di stato civile del comune di nascita. Per i nati dopo il 1997 l´iscrizione può essere fatta nel comune dove i genitori sono residenti al momento della nascita del figlio.
  2.  Matrimonio: attesta la data ed il luogo in cui si è svolto il matrimonio. Rilascio certificato: è rilasciato dal Comune dove è avvenuto il matrimonio o da quello in cui erano residenti gli sposi al momento del matrimonio.
  3. Morte: accerta la data e la località del decesso. Rilascio certificato: è rilasciato dal Comune dove è avvenuto il decesso o dal Comune dove il defunto era residente.
Tutti i certificati elencati possono essere oggetto di autocertificazione se richiesti da una Pubblica Amministrazione.
Per le copie integrali di atti occorre che l´interessato si presenti con documento d´identità valido e una richiesta scritta.
Non vi sono costi in quanto tutti i certificati, estratti o copie integrali sono esenti da bollo.

 

Nota bene
Dal 1 gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni.
Pertanto gli uffici comunali dello stato civile e di anagrafe possono rilasciare i certificati soltanto per uso privato; sugli stessi sarà apposta, a pena nullità, la dicitura “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.
La normativa vigente infatti obbliga la Pubblica Amministrazione e i gestori di servizi pubblici ad accettare (e pertanto a richiedere) , in sostituzione dei certificati anagrafici e di stato civile, l´autocertificazione.
RIFERIMENTI NORMATIVI:
– Legge 12 novembre 2011 n. 183 “Legge di stabilità 2012”
– Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 “Testo Unico in materia di documentazione amministrativa”
I CERTIFICATI
I certificati sono la prova della registrazione, negli archivi del nostro Comune, di alcuni dei principali avvenimenti nella vita dei cittadini.
Si usano nei rapporti tra privati e del cittadino con la Magistratura. I gestori di pubblici servizi e le pubbliche amministrazioni italiane non possono richiedere certificati ai cittadini: in tal caso è sufficiente l´autocertificazione.
COME RICHIEDERLI
Se il certificato riguarda se stessi è sufficiente esibire un documento di identità.
Se riguarda altri occorre fare una richiesta scritta in carta semplice firmata ed esibire un documento di identità. È possibile inviare la richiesta via  posta, firmata e accompagnata dalla fotocopia di un documento d´identità e dalla busta afrancata per la restituzione.